expand/collapse risk warning

I CFD comportano un elevato rischio di rapida perdita di capitale a causa della leva finanziaria. Il 71% degli account perde denaro nel trading di CFD con questo provider. Comprendi i CFD e valuta il tuo rischio.

I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di rapida perdita di denaro a causa della leva. Il 71% degli account di investitori al dettaglio perde denaro quando effettua trading di CFD con questo fornitore. Dovresti prima valutare se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre l'elevato rischio di perdere i tuoi fondi.

Il 71% degli investitori al dettaglio perde denaro facendo trading di CFD con questo fornitore.

Indici trading

Index Trading 2024: cosa sono gli indici di mercato?

Quali sono gli indici: mappa del mondo blu che mostra indici di fama mondiale nei territori dei paesi

Nel 2024, la negoziazione di indici rimane una componente vitale dei mercati finanziari. Questo articolo fornisce uno sguardo approfondito su cosa sono gli indici e offre informazioni su come negoziarli in modo efficace, rivolgendosi sia ai principianti che ai trader esperti.

Cosa sono gli indici di mercato?

Gli indici di mercato sono misure statistiche che rappresentano il valore di una sezione specifica del mercato azionario. Sono composti da una selezione di azioni spesso raggruppate in base a determinati criteri come settore, capitalizzazione di mercato o posizione geografica. Il successo del trading sugli indici implica la comprensione dei fattori che influenzano i movimenti del mercato e l’applicazione di strategie in linea con le condizioni del mercato. Le strategie chiave includono il trend following, in cui i trader allineano le loro posizioni con la tendenza prevalente del mercato, e gli investimenti contrarian, che implicano il trading contro le tendenze del mercato.

Inoltre, comprendere gli indicatori economici che influiscono sulla performance dell’indice è fondamentale per prendere decisioni di trading informate.

  • Definizione: gli indici di mercato sono misure statistiche che rappresentano una sezione del mercato azionario.
  • Composizione: consistono in una selezione di azioni raggruppate in base a criteri come settore o capitalizzazione di mercato.

Esempi: gli indici più diffusi includono l’S&P 500 (che rappresenta 500 azioni statunitensi a grande capitalizzazione), il NASDAQ (focalizzato sulle società tecnologiche) e il Dow Jones Industrial Average (30 grandi società di proprietà pubblica negli Stati Uniti).

Cosa sono gli indici?

Il trading di indici rappresenta un'opportunità per i trader al dettaglio di assicurarsi un'esposizione ai mercati finanziari, senza dover investire individualmente nelle principali azioni. Un indice è una raccolta di azioni o asset, i cui valori aumentano e diminuiscono in base alla performance collettiva delle azioni o degli asset inclusi.

Per calcolare il valore di mercato di un indice, molti indici utilizzeranno qualcosa noto come “media ponderata”. Pertanto, le azioni o gli asset con le capitalizzazioni di mercato o i prezzi azionari più elevati avranno un peso maggiore nel valore dell'indice complessivo. Questo perché questi titoli azionari o asset ad alta capitalizzazione hanno maggiori probabilità di avere un effetto sul settore o sull’economia più ampia rappresentata dall’indice.

Alcuni indici possono anche adottare l’approccio “equamente ponderato”, attribuendo lo stesso valore a tutte le azioni o attività all’interno di un indice.

Perché i trader negoziano gli indici

Uno dei maggiori vantaggi del trading sugli indici è considerato la diversificazione. La teoria è che diversificando e distribuendo il tuo rischio su un gruppo di azioni o asset, stai livellando i potenziali estremi della volatilità.

Gli indici, quindi, rappresentano un’opzione a rischio inferiore rispetto a quando si investe in singole azioni poiché la propria esposizione è ripartita su più società o asset. Abbiamo messo insieme i pro e i contro del trading sugli indici per aiutarti a prendere una decisione più informata:

Vantaggi del trading sugli indici

  • Diversifica la tua esposizione nel mercato azionario
  • Gli indici sono alcuni degli strumenti finanziari meno manipolativi da negoziare
  • Il rischio di perdere tutto l'investimento da un giorno all'altro è minimo o nullo, come nel caso del fallimento di una società quotata in borsa. Se una singola azione fallisce e viene quotata in un indice, viene sostituita dalla società successiva nell’elenco delle aziende leader

Contro del trading sugli indici

  • Quando acquisti un fondo indicizzato, non hai alcun controllo sulle singole azioni o attività contenute nel portafoglio
  • Protezione limitata dagli aspetti negativi dell'investimento in indici, con solo strategie di pareggio come l'acquisto di opzioni put contro un indice che forniscono soluzioni temporanee all'incertezza o alla del mercato volatilità

I diversi tipi di indici

Esistono sette tipi di indici del mercato azionario a cui prestare attenzione:

Indici globali
Un indice globale è solitamente costituito da azioni di varie regioni e settori in tutto il mondo. Può fornire un barometro accurato dell'economia globale.
Indici regionali
Un indice regionale conterrà azioni o asset esclusivamente di una particolare regione, ad esempio Europa o Nord America. Gli indici regionali più popolari sono l'indice UK100 Euro 100 e l'indice S&P Asia 50.
Indici nazionali
Un indice nazionale includerà azioni o attività esclusivamente di una particolare nazione, ad esempio azioni quotate sulle principali borse valori di una nazione. Il UK100 è l'indice più comune nel Regno Unito, mentre il Germany 40 è l'indice nazionale più popolare per le azioni tedesche.
Indici di settore
Gli indici specifici del settore tracciano la performance delle azioni all'interno di un settore definito, ad esempio la tecnologia o l'energia rinnovabile. L'indice US30 Industrials traccia le principali azioni dell'industria leggera, mentre l'indice US100 Biotechnology Index valuta la performance dei pionieri del settore biotecnologico.
Indici basati sulle borse valori
Questi indici tracciano la performance delle azioni quotate su una borsa valori specifica o su un insieme di borse valori. Euronext 100 è un indice composto dalle prime 100 società quotate in tutte le borse nazionali Euronext.
Indici valutari
Un indice valutario monitora il valore di una valuta fiat rispetto ad altre principali valute fiat in tutto il mondo. L'indice del dollaro statunitense è un punto di riferimento per il valore globale del dollaro statunitense.
Indici di sentiment
Un indice del sentiment traccia il sentiment degli investitori in termini di direzione futura dei valori azionari. L'indice di volatilità (VXX) è un indice equo barometro della volatilità e dell’incertezza nei mercati azionari.

Sfrutta la volatilità nei mercati degli indici

Prendi posizione sul movimento dei prezzi degli indici . Non perdere mai un'opportunità.

Iscrizione

I 5 migliori indici che ogni trader dovrebbe conoscere

US100
L'US100 è un indice ponderato in base alla capitalizzazione modificato, composto da 102 azioni emesse da 101 delle più grandi aziende tecnologiche sulla borsa US100.

DAX40
Il Germany 40 è un indice nazionale che copre le prime 40 società quotate alla Borsa di Francoforte (FSE). Queste società sono classificate in base alla capitalizzazione di mercato e alla liquidità, il che le rende un forte barometro della prosperità economica in Germania e nell’Europa occidentale.

US30
Il US30, noto anche come US30 Industrial Average (DJIA), è un indice di 30 importanti aziende industriali quotate nelle borse statunitensi. È un indice ponderato in base al prezzo, a differenza di molti altri indici ponderati in base alla capitalizzazione di mercato.

UK100
Il UK100 è l'indice delle 100 principali società quotate alla Borsa di Londra. Si tratta di un indice ponderato in base alla capitalizzazione di mercato, il che significa che le aziende incluse sono considerate le più preziose nell’economia britannica.

SPX500
Si ritiene che l'SPX500 fornisca un barometro ad ampio spettro per la performance economica degli Stati Uniti. Tiene traccia della performance delle 500 più grandi aziende degli Stati Uniti ed è, quindi, una delle più seguite regolarmente.

Trading di indici per principianti

1. Decidi come desideri negoziare gli indici: puoi farlo utilizzando le scommesse sugli spread o i CFD. Entrambi sono derivati finanziari che non richiedono il possesso delle attività sottostanti per essere scambiati

2. Crea un conto di trading con le scommesse sullo spread scelto o con l'intermediazione di CFD

3. Scegli l'indice che desideri acquistare o vendere

4. Imposta i tuoi ordini stop-loss e take-profit per gestire il rischio complessivo sui mercati

5. Tieni d'occhio la tua posizione aperta, ma non analizzarla troppo: portare troppe emozioni sui mercati può ostacolare il tuo approccio. Lascia che gli ordini stop-loss e take-profit gestiscano il tuo rapporto rischio-rendimento.

Prossimi passi per i trader di indici in erba

Se sei seriamente intenzionato ad affinare le tue capacità di trading sugli indici, assicurati di consultare le nostre risorse aggiuntive su questo argomento:

  • Cos'è il trading con CFD
    Scopri le dinamiche e i vantaggi del trading di contratti per differenza (CFD).

  • Come individuare un riser UK100
    Scopri come individuare potenziali rialzi e ribassi nell'indice UK100.

  • CFD sugli indici presso Skilling
    Scopri i principali CFD sugli indici disponibili per l'acquisto e la vendita con un conto Skilling.

  • I migliori consigli di trading con CFD per principianti
    Metti le mani sui nostri migliori consigli quando crei il tuo primo piano di trading con CFD.

Il trading di indici offre un modo per interagire con il mercato azionario più ampio senza la necessità di investire in singole azioni. Capire cosa rappresentano gli indici di mercato e le strategie per negoziarli è essenziale per avere successo in questo campo. Rimanere informati sulle tendenze del mercato e sugli indicatori economici sarà fondamentale per affrontare le complessità del trading di indici. Che tu sia un principiante o un trader esperto, padroneggiare il trading di indici richiede apprendimento continuo e adattamento al panorama finanziario in continua evoluzione

Domande frequenti

1. Cosa rende popolare il trading sugli indici tra gli investitori?

Il trading di indici è popolare grazie alla sua semplicità, ai vantaggi di diversificazione e alla capacità di ottenere esposizione a un ampio segmento di mercato o a un’intera economia con una singola transazione.

2. Quali sono i fattori chiave da considerare quando si fa trading sugli indici?

I fattori chiave includono la comprensione della composizione dell’indice, degli indicatori economici globali, delle tendenze del mercato e degli eventi geopolitici che possono influenzare il sentiment del mercato e la performance dell’indice.

3. In che modo gli indici di mercato riflettono l'economia?

Gli indici di mercato spesso rispecchiano la salute economica di un settore o dell’economia in generale. Ad esempio, un indice in aumento come l’S&P 500 indica tipicamente un’economia in crescita, mentre un indice in calo può segnalare una recessione economica.

4. Gli investitori individuali possono negoziare indici di mercato?

Sì, i singoli investitori possono negoziare indici tramite fondi indicizzati, ETF o derivati come futures e opzioni. Questi strumenti consentono agli investitori di ottenere esposizione a un intero indice senza acquistare ciascun titolo singolarmente.

5. Ci sono rischi associati al trading di indici?

Come tutte le forme di trading, il trading sugli indici comporta dei rischi. Questi includono il rischio di mercato, in cui l’intero indice potrebbe diminuire, e il rischio di liquidità in alcuni prodotti derivati. La diversificazione nel trading di indici può aiutare a mitigare questi rischi.

6. Come si confronta il trading di indici con il trading di azioni individuali?

Il trading di indici offre diversificazione e una visione del mercato più ampia, riducendo l’impatto della volatilità sui singoli titoli. Tuttavia, potrebbe offrire un minor potenziale di rendimenti elevati dai movimenti dei singoli titoli.

Le performance passate non garantiscono né prevedono performance future. Questo articolo è offerto a scopo informativo generale e non costituisce un consiglio di investimento. Tieni presente che attualmente Skilling offre solo CFDs.

Non smettere di conoscere i mercati finanziari

Abbiamo tutta una serie di risorse pronte e in attesa di educare i nuovi arrivati al trading di CFD online, tra cui:

Tipi di conto di trading CFD
Scegli il conto di trading più adatto al tuo trading
Nozioni di base sul trading di CFD
Impara i principi fondamentali del trading sui mercati finanziari utilizzando i CFD.
Psicologia del trading di CFD
Scopri le cinque regole empiriche per padroneggiare mentalmente i mercati azionari.

Cos'è il Forex trading?

Il trading sul Forex è l'acquisto e la vendita di valute sul mercato dei cambi con l'obiettivo di realizzare profitti.
Il Forex è il mercato finanziario più scambiato al mondo, con transazioni per migliaia di miliardi di dollari che avvengono ogni giorno.

Quali sono i vantaggi?

  • Vai lungo o corto
  • Commercio 24 ore su 24
  • Alta liquidità
  • Continue opportunità
  • Fai trading sulla leva finanziaria
  • Ampia gamma di coppie FX

Come faccio a fare trading sul Forex?

  • Decidi come vorresti fare trading sul Forex
  • Scopri come funziona il mercato Forex
  • Apri un conto di trading Skilling CFD
  • Costruisci un piano commerciale
  • Scegli una piattaforma di trading
  • Apri, monitora e chiudi la tua prima posizione