expand/collapse risk warning

I CFD comportano un elevato rischio di rapida perdita di capitale a causa della leva finanziaria. Il 71% degli account perde denaro nel trading di CFD con questo provider. Comprendi i CFD e valuta il tuo rischio.

I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di rapida perdita di denaro a causa della leva. Il 71% degli account di investitori al dettaglio perde denaro quando effettua trading di CFD con questo fornitore. Dovresti prima valutare se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre l'elevato rischio di perdere i tuoi fondi.

Il 71% degli investitori al dettaglio perde denaro facendo trading di CFD con questo fornitore.

Termini di trading

Tasso di rendimento: cos'è? Definizione ed esempi

Tasso di rendimento: due mani che tengono un pacco di soldi, che simboleggia il successo finanziario

Qual è il tasso di rendimento?

Immagina questo: stai per investire una parte significativa dei tuoi risparmi in un'azione o in un'impresa e vuoi assicurarti che i tuoi sforzi producano la massima ricompensa possibile. In questo caso, comprendere il tasso di rendimento (ROR) sarebbe cruciale. Ma cos'è?

Quando si tratta di investire, uno dei concetti più importanti da comprendere è il tasso di rendimento (ROR). È un indicatore chiave di prestazione utilizzato per determinare se un investimento vale il rischio oppure no. In altre parole, aiuta gli investitori a valutare il potenziale ritorno del proprio investimento e a confrontarlo con altre opportunità di investimento.

Il ROR è espresso in percentuale dell'investimento iniziale. Un ROR positivo indica un profitto, mentre un ROR negativo significa una perdita.

È inoltre essenziale notare che il ROR è una metrica storica e non garantisce rendimenti futuri. Inoltre, il tasso di rendimento non tiene conto del rischio associato a un investimento. Pertanto, quando valutano le opportunità di investimento, gli investitori dovrebbero considerare anche altri parametri, come i rendimenti adeguati al rischio.

Come calcolare il tasso di rendimento

Il calcolo del tasso di rendimento (ROR) è un processo relativamente semplice che prevede la presa in considerazione dei seguenti valori:

  • Investimento iniziale: l'importo di denaro inizialmente investito nell'asset.
  • Valore finale: il valore attuale dell'asset o il valore alla fine del periodo di investimento.
  • Contributi aggiuntivi: eventuali contributi aggiuntivi effettuati durante il periodo di investimento.
  • Reddito generato: qualsiasi reddito generato dall'asset, come dividendi, interessi o affitto.

Una volta raccolte queste informazioni, puoi utilizzare la seguente formula per calcolare il ROR:

ROR

Supponiamo che tu abbia investito $ 10.000 in un titolo e, dopo due anni, il titolo abbia un valore attuale di $ 12.000. Hai anche ricevuto $ 500 di dividendi durante i due anni. Per calcolare il ROR è possibile utilizzare la formula:

ROR

Pertanto, il tasso di rendimento di questo investimento è del 25%, indicando un profitto di $ 2.500 sull’investimento iniziale di $ 10.000.

Limitazioni del tasso di rendimento

Sebbene il tasso di rendimento sia un parametro utile per valutare la performance degli investimenti, presenta alcune limitazioni di cui gli investitori dovrebbero essere consapevoli:

Ignora la tempistica dei flussi di cassa
Il ROR presuppone che tutti i flussi di cassa avvengano nello stesso momento, il che potrebbe non essere il caso. Se le entrate e le uscite avvengono in momenti diversi, il ROR non lo rifletterà accuratamente.
Non considera il rischio
Non tiene conto del livello di rischio associato all'investimento. Un rendimento più elevato può essere associato a un rischio più elevato e gli investitori dovrebbero considerarlo prima di prendere qualsiasi decisione.
Non tiene conto dell'inflazione
Il tasso di rendimento non considera l'inflazione, che può erodere il potere d'acquisto del rendimento. Un investimento con un ROR elevato potrebbe non essere altrettanto redditizio se l'inflazione è elevata.
Non considera le tasse
Non tiene conto dell'impatto delle tasse sull'investimento che può incidere in modo significativo sulla redditività.
Può essere fuorviante
Il ROR può essere fuorviante se l'investimento viene mantenuto per un breve periodo. Un tasso elevato per un breve periodo potrebbe non essere sostenibile a lungo termine e anche gli investitori dovrebbero tenerlo in considerazione.
Misura solo i rendimenti finanziari
Misura solo i rendimenti finanziari e non considera i benefici non finanziari o altri costi associati all'investimento.

Qual è il tuo stile di trading?

Indipendentemente dal campo di gioco, conoscere il proprio stile è il primo passo verso il successo.

Fai il quiz

ROR negli investimenti azionari: un esempio pratico

Supponiamo che tu abbia acquistato 100 azioni di azioni di una società per $ 50 per azione, per un investimento totale di $ 5.000. Alla fine di un anno, il titolo è negoziato a $ 60 per azione e la società ha distribuito un dividendo di $ 1 per azione.

Dobbiamo prima calcolare il rendimento totale. È la somma delle plusvalenze (10 dollari per azione) e dei dividendi (1 dollaro per azione). Pertanto, il rendimento totale è di $ 1.100.

Per calcolare il ROR dobbiamo dividere questa cifra per l’investimento iniziale ed esprimerla in percentuale.

ROR

È importante notare che il tasso di rendimento delle azioni può variare ampiamente a seconda del titolo e dell'intervallo di tempo considerato. Alcuni titoli possono avere un valore elevato in periodi brevi, ma inferiore in periodi più lunghi, mentre altri possono essere esattamente l’opposto.

Gli investitori dovrebbero anche considerare i rischi associati agli investimenti azionari, come la volatilità e la potenziale perdita di capitale. È importante diversificare gli investimenti e considerare metriche adeguate al rischio oltre al ROR quando si valutano gli investimenti azionari.

ROR vs ROI

ROR rispetto al ROI

Quando si tratta di valutare la performance di un investimento, vengono spesso utilizzati due parametri comuni:

  • Tasso di rendimento (ROR)
  • Ritorno sull'investimento (ROI)

Sebbene questi termini siano talvolta usati in modo intercambiabile, esistono differenze importanti tra loro.

Il ROI misura l'importo del ritorno su un investimento rispetto al suo costo. È espresso in percentuale e calcolato sottraendo il costo dell'investimento dal suo valore finale e quindi dividendo tale numero per il costo iniziale. Il ROI può essere utilizzato per confrontare la redditività di diversi investimenti.

D'altra parte, ROR misura il guadagno o la perdita di un investimento in un periodo di tempo specifico e tiene conto sia delle plusvalenze che del reddito generato dall'investimento. A differenza del ROI, che si concentra sul costo iniziale dell’investimento, il ROR tiene conto del valore temporale del denaro e della durata del periodo di investimento.

Sebbene entrambi i parametri possano essere utili per valutare la performance di un investimento, hanno applicazioni diverse. Il ROI è più adatto per confrontare la redditività di diversi investimenti, mentre il ROR è più utile per valutare la performance di un singolo investimento nel tempo.

Rendimento del capitale proprio (ROE)

Un altro indice finanziario interessante è il Return on Equity (ROE). È un rapporto che misura la redditività di un'azienda calcolando il profitto che l'azienda genera con il capitale azionario investito nell'azienda.

Per calcolare il ROE, il reddito netto di un'azienda viene diviso per il patrimonio netto. Il patrimonio netto è la differenza tra il totale delle attività e il totale delle passività della società.

Roe

È utile valutare quanto efficientemente un'azienda utilizza il proprio patrimonio per generare profitti. Il ROE è utile anche per confrontare le prestazioni di aziende dello stesso settore.

In conclusione, il tasso di rendimento è un concetto fondamentale nella valutazione degli investimenti. Aiuta gli investitori a determinare la redditività di un investimento e confrontarlo con altre opportunità. Tuttavia, è importante essere consapevoli dei suoi limiti e utilizzare altri parametri insieme al ROR per prendere decisioni di investimento informate. In definitiva, per garantire un portafoglio di investimenti completo, è necessario prendere in considerazione la diversificazione e i parametri adeguati al rischio.

Domande frequenti

Qual è il tasso di rendimento?

Il tasso di rendimento è una misura del guadagno o della perdita realizzati su un investimento rispetto alla quantità di denaro investito. Di solito è espresso in percentuale e calcolato dividendo il profitto o la perdita realizzati da un investimento per il costo dell'investimento iniziale.

Come viene calcolato il tasso di rendimento?

La formula per calcolare il tasso di rendimento è: (Valore finale dell'investimento - Valore iniziale dell'investimento) / Valore iniziale dell'investimento * 100%. Questo ti dà il tasso di rendimento in percentuale.

Il tasso di rendimento può essere negativo?

Sì, se il valore di un investimento scende al di sotto del costo iniziale, il tasso di rendimento sarà negativo. Ciò significa una perdita sull’investimento.

Qual è un buon tasso di rendimento di un investimento?

Un “buon” tasso di rendimento può dipendere da vari fattori tra cui il tipo di investimento, il livello di rischio e le condizioni di mercato. Tuttavia, molti investitori potrebbero considerare un buon tasso di rendimento superiore al rendimento medio annuo dell’S&P 500, che storicamente è stato intorno al 7-10%, adeguato all’inflazione.

Posso utilizzare il tasso di rendimento per confrontare diversi investimenti?

Sì, il tasso di rendimento è uno strumento utile per confrontare la performance di diversi investimenti. Tuttavia, è importante ricordare che tassi di rendimento più elevati spesso comportano rischi più elevati.

Qual è un esempio di tasso di rendimento?

Supponiamo di acquistare un'azione per $ 100 e di venderla un anno dopo per $ 120. Il tasso di rendimento sarebbe: (120-100)/100 * 100% = 20%. Ciò significa che hai ottenuto un ritorno del 20% sul tuo investimento.

Il tasso di rendimento è uguale al tasso di interesse?

No, sebbene siano simili in quanto misurano entrambi la redditività di un investimento, non sono la stessa cosa. Il tasso di interesse è generalmente fisso e pagato sull'importo del capitale, mentre il tasso di rendimento può variare ed è calcolato in base al guadagno o alla perdita complessiva dell'investimento.

In che modo il tasso di rendimento influenza le mie decisioni di investimento?

Il tasso di rendimento può fornire informazioni preziose sulla performance di un investimento, che possono guidare le tue decisioni di investimento. Se un particolare investimento fornisce costantemente un elevato tasso di rendimento, potrebbe valere la pena prenderlo in considerazione. Tuttavia, è fondamentale considerare anche altri fattori, come la tolleranza al rischio e gli obiettivi di investimento.

Non e' consiglio di investimento. La performance passata non garantisce né determina la performance futura.