expand/collapse risk warning

I CFD comportano un elevato rischio di rapida perdita di capitale a causa della leva finanziaria. Il 71% degli account perde denaro nel trading di CFD con questo provider. Comprendi i CFD e valuta il tuo rischio.

I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di rapida perdita di denaro a causa della leva. Il 79% degli account di investitori al dettaglio perde denaro quando effettua trading di CFD con questo fornitore. Dovresti prima valutare se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre l'elevato rischio di perdere i tuoi fondi.

Il 79% degli investitori al dettaglio perde denaro facendo trading di CFD con questo fornitore.

Caricamento in corso...

Quotazione Oro (XAUUSD): Grafico del prezzo oggi

[[ data.name ]]

[[ data.ticker ]]

[[ data.price ]] [[ data.change ]] ([[ data.changePercent ]]%)

Basso: [[ data.low ]]

Alto: [[ data.high ]]

Panoramica del quotazione oro (XAUUSD)

Opportunità di investimento in oro

Strategie di trading sull'oro

Panoramica del quotazione oro (XAUUSD)

Opportunità di investimento in oro

Strategie di trading sull'oro

Quotazione Oro (XAUUSD)

Tra tutti i metalli preziosi, l'oro è il più popolare come investimento. In genere gli investitori acquistano oro per diversificare il rischio, soprattutto attraverso l'uso di contratti futures e derivati. Il mercato dell'oro è soggetto a speculazioni e volatilità, come altri mercati. Rispetto ad altri metalli preziosi utilizzati come investimento, l'oro è stato il bene rifugio più efficace in diversi Paesi.

L'oro è stato utilizzato nel corso della storia come moneta ed è stato uno standard relativo per gli equivalenti di valuta specifici di regioni o paesi economici, fino a tempi recenti. Molti Paesi europei hanno adottato standard aurei nell'ultima parte del XIX secolo, fino a quando non sono stati temporaneamente sospesi a causa delle crisi finanziarie della Prima Guerra Mondiale. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il sistema di Bretton Woods ha ancorato il dollaro statunitense all'oro a un tasso di 35 dollari per oncia troy. Il sistema rimase in vigore fino allo shock di Nixon del 1971, quando gli Stati Uniti sospesero unilateralmente la convertibilità diretta del dollaro statunitense in oro e passarono a un sistema di valuta fiat. L'ultima valuta importante ad essere svincolata dall'oro è stato il franco svizzero nel 2000.

Dal 1919 il punto di riferimento più comune per il prezzo dell'oro è il fixing di Londra, una riunione telefonica due volte al giorno tra i rappresentanti di cinque società di compravendita di lingotti del mercato londinese. Inoltre, l'oro viene scambiato continuamente in tutto il mondo sulla base del prezzo spot infragiornaliero, ricavato dai mercati di negoziazione dell'oro over-the-counter di tutto il mondo (codice "XAU"). La tabella seguente illustra il prezzo dell'oro rispetto a varie attività e a statistiche chiave a intervalli di cinque anni.

Fattori d'influenza

Come la maggior parte delle materie prime, il quotazione oro (XAUUSD) è determinato dalla domanda e dall'offerta, compresa la domanda speculativa. Tuttavia, a differenza della maggior parte delle altre materie prime, il risparmio e lo smaltimento svolgono un ruolo maggiore nell'influenzare il quotazione oro (XAUUSD) rispetto al suo consumo. La maggior parte dell'oro mai estratto esiste ancora in forma accessibile, come i lingotti e i gioielli prodotti in serie, con poco valore rispetto al peso fine, quindi è quasi liquido come i lingotti e può tornare sul mercato dell'oro. Alla fine del 2006, si stimava che tutto l'oro mai estratto ammontasse a 158.000 tonnellate (156.000 tonnellate lunghe; 174.000 tonnellate corte).

Data l'enorme quantità di oro immagazzinata in superficie rispetto alla produzione annuale, il quotazione oro (XAUUSD) è influenzato principalmente dalle variazioni del sentimento, che influisce in egual misura sulla domanda e sull'offerta del mercato, piuttosto che dalle variazioni della produzione annuale. Secondo il World Gold Council, negli ultimi anni la produzione annuale di oro nelle miniere è stata di circa 2.500 tonnellate. Circa 2.000 tonnellate sono destinate alla gioielleria, alla produzione industriale e dentale, mentre circa 500 tonnellate sono destinate agli investitori al dettaglio e ai fondi auriferi negoziati in borsa.

Banche centrali

Le banche centrali e il Fondo Monetario Internazionale svolgono un ruolo importante nel prezzo dell'oro. Alla fine del 2004, le banche centrali e le organizzazioni ufficiali detenevano il 19% di tutto l'oro in superficie come riserve auree ufficiali. L'accordo decennale di Washington sull'oro (WAG), che risale al settembre 1999, limitava le vendite di oro da parte dei suoi membri (Europa, Stati Uniti, Giappone, Australia, Banca dei Regolamenti Internazionali e Fondo Monetario Internazionale) a meno di 400 tonnellate all'anno. Nel 2009 questo accordo è stato prorogato per cinque anni, con un limite di 500 tonnellate. In questo periodo le banche centrali europee, come la Banca d'Inghilterra e la Banca nazionale svizzera, sono state i principali venditori di oro. Nel 2014 l'accordo è stato prorogato per altri cinque anni a 400 tonnellate all'anno. Nel 2019 l'accordo non è stato nuovamente prorogato.

Sebbene in genere le banche centrali non annuncino in anticipo gli acquisti di oro, alcune, come la Russia, hanno espresso interesse ad accrescere nuovamente le proprie riserve auree a partire dalla fine del 2005. All'inizio del 2006, la Cina, che detiene solo l'1,3% delle sue riserve in oro, ha annunciato di essere alla ricerca di modi per migliorare i rendimenti delle sue riserve ufficiali. Alcuni tori sperano che ciò significhi che la Cina potrebbe riposizionare una parte maggiore delle sue riserve in oro, in linea con altre banche centrali. Gli investitori cinesi hanno iniziato a investire in oro come alternativa agli investimenti in euro dopo l'inizio della crisi dell'Eurozona nel 2011. Da allora la Cina è diventata il primo consumatore di oro al mondo a partire dal 2013.

Il prezzo dell'oro può essere influenzato da una serie di variabili macroeconomiche. Tali variabili includono il prezzo del petrolio, l'uso del quantitative easing, i movimenti dei tassi di cambio e i rendimenti dei mercati azionari.

Copertura contro lo stress finanziario

L'oro, come tutti i metalli preziosi, può essere utilizzato come copertura contro l'inflazione, la deflazione o la svalutazione delle valute, anche se la sua efficacia è stata messa in discussione; storicamente, non si è dimostrato affidabile come strumento di copertura. Una caratteristica unica dell'oro è l'assenza di rischio di insolvenza.

Lingotti d'oro

Il modo più tradizionale di investire in oro è l'acquisto di lingotti d'oro. In alcuni Paesi, come il Canada, l'Austria, il Liechtenstein e la Svizzera, questi possono essere facilmente acquistati o venduti presso le principali banche. In alternativa, esistono rivenditori di lingotti che offrono lo stesso servizio. I lingotti sono disponibili in varie dimensioni. In Europa, ad esempio, i lingotti Good Delivery hanno una dimensione di circa 400 once troy (12 kg). Sono molto diffusi anche i lingotti da 1 chilogrammo (32,2 ozt), anche se esistono molti altri pesi, come 10 ozt (310 g), 1 ozt (31 g), 10 g, 100 g, 1 kg, 1 Tael (50 g in Cina) e 1 Tola (11,3 g).

I lingotti hanno generalmente un premio di prezzo inferiore rispetto alle monete d'oro. Tuttavia, i lingotti più grandi comportano un maggior rischio di falsificazione a causa dei parametri meno severi per l'aspetto. Mentre le monete d'oro possono essere facilmente pesate e misurate rispetto a valori noti per confermarne la veridicità, la maggior parte dei lingotti non può farlo e i compratori d'oro spesso fanno rivalutare i lingotti. I lingotti più grandi hanno anche un volume maggiore per creare una falsificazione parziale utilizzando una cavità riempita di tungsteno, che potrebbe non essere rivelata da un saggio. Il tungsteno è ideale per questo scopo perché è molto meno costoso dell'oro, ma ha la stessa densità (19,3 g/cm3).

I lingotti di buona qualità detenuti nell'ambito del sistema del mercato dei metalli preziosi di Londra (LBMA) hanno una catena di custodia verificabile, a partire dal raffinatore e dal saggiatore, fino alla conservazione in camere blindate riconosciute dalla LBMA. I lingotti all'interno del sistema LBMA possono essere acquistati e venduti facilmente. Se un lingotto viene rimosso dai caveau e conservato al di fuori della catena di integrità, ad esempio a casa o in un caveau privato, dovrà essere nuovamente valutato prima di poter essere reinserito nella catena LBMA. Questo processo è descritto nelle "Good Delivery Rules" della LBMA.

La "catena di custodia tracciabile" della LBMA comprende sia le raffinerie che i caveau. Entrambi devono soddisfare le loro rigorose linee guida. I prodotti in metallo provenienti da queste raffinerie di fiducia vengono scambiati al valore nominale dai membri della LBMA, senza che vengano eseguiti test di saggi. Acquistando i lingotti da un commerciante membro della LBMA e conservandoli in una camera blindata riconosciuta dalla LBMA, i clienti evitano di doverli saggiare nuovamente o di incorrere in disagi in termini di tempo e spese. Tuttavia questo non è sicuro al 100%; ad esempio, il Venezuela ha spostato il suo oro a causa del rischio politico che correva. E come dimostra il passato, il rischio può sussistere anche in Paesi considerati democratici e stabili; ad esempio negli Stati Uniti negli anni '30 l'oro fu sequestrato dal governo e la circolazione legale fu vietata.

Gli sforzi per combattere la contraffazione dei lingotti d'oro includono i kinebar, che utilizzano una tecnologia olografica unica e sono prodotti dalla raffineria Argor-Heraeus in Svizzera.

Monete d'oro

Le monete d'oro sono un modo comune di possedere oro. Le monete d'oro sono valutate in base al loro peso fino, più un piccolo premio basato sulla domanda e sull'offerta (a differenza delle monete d'oro numismatiche, che sono valutate principalmente dalla domanda e dall'offerta in base alla rarità e alla condizione).

I formati delle monete d'oro variano da 0,1 a 2 once troy (da 3,1 a 62,2 g), con il formato da 1 oncia troy (31 g) più popolare e facilmente reperibile.

Il Krugerrand è la moneta d'oro più diffusa, con 46 milioni di once troy (1.400 tonnellate) in circolazione. Altre monete d'oro comuni sono la pepita d'oro australiana (Kangaroo), la Filarmonica austriaca (Philharmoniker), la 100 Corona austriaca, la foglia d'acero canadese, il Panda d'oro cinese, il Kijang Emas malese, il Napoleone francese o Louis d'Or, il 50 Peso d'oro messicano, la Sovrana britannica, l'Aquila d'oro americana e il Bufalo americano.

Le monete possono essere acquistate da una varietà di commercianti sia grandi che piccoli. Le monete d'oro false sono comuni e di solito sono fatte di leghe stratificate d'oro.

Tondi d'oro

I tondelli d'oro assomigliano alle monete d'oro, ma non hanno valore monetario. Hanno dimensioni simili a quelle delle monete d'oro, tra cui 0,05 once troy (1,6 g), 1 oncia troy (31 g) e più grandi. A differenza delle monete d'oro, i tondi d'oro non hanno metalli aggiuntivi aggiunti a scopo di durata e non devono essere prodotti da una zecca governativa, il che consente ai tondi d'oro di avere un prezzo generale inferiore rispetto alle monete d'oro. D'altra parte, i tondelli d'oro non sono normalmente collezionabili come le monete d'oro.

Prodotti negoziati in borsa sull'oro

I prodotti negoziati in borsa sull'oro possono includere fondi negoziati in borsa (ETF), note negoziate in borsa (ETN) e fondi chiusi (CEF), che sono negoziati come azioni nelle principali borse valori. Il primo ETF sull'oro, Gold Bullion Securities (simbolo "GOLD"), è stato lanciato nel marzo 2003 sulla borsa australiana e originariamente rappresentava esattamente 0,1 once troy (3,1 g) di oro. A novembre 2010, SPDR Gold Shares è il secondo fondo negoziato in borsa più grande al mondo per capitalizzazione di mercato.

I prodotti negoziati in borsa (ETP) rappresentano un modo semplice per ottenere un'esposizione al prezzo dell'oro, senza l'inconveniente di conservare lingotti fisici. Tuttavia, gli strumenti negoziati in borsa sull'oro, anche quelli che detengono oro fisico a beneficio dell'investitore, comportano rischi che vanno oltre quelli inerenti al metallo prezioso stesso. Ad esempio, il più popolare ETP sull'oro (GLD) è stato ampiamente criticato, e persino paragonato a titoli garantiti da ipoteca, a causa delle caratteristiche della sua complessa struttura.

In genere viene applicata una piccola commissione per la negoziazione degli ETP sull'oro e una piccola commissione annuale per il deposito. Le spese annuali del fondo, come quelle di stoccaggio, assicurazione e gestione, vengono addebitate vendendo una piccola quantità di oro rappresentata da ciascun certificato, per cui la quantità di oro contenuta in ciascun certificato diminuisce gradualmente nel tempo.

I fondi negoziati in borsa, o ETF, sono società d'investimento legalmente classificate come società aperte o fondi comuni d'investimento (UIT), ma che differiscono dalle società aperte e dagli UIT tradizionali. Le principali differenze consistono nel fatto che gli ETF non vendono direttamente agli investitori ed emettono le loro azioni in quelle che vengono chiamate "unità di creazione" (grandi blocchi, ad esempio blocchi di 50.000 azioni). Inoltre, le Creation Units non possono essere acquistate in contanti, ma in un paniere di titoli che rispecchia il portafoglio dell'ETF. Di solito, le Unità di creazione vengono suddivise e rivendute sul mercato secondario.

Le azioni dell'ETF possono essere vendute in due modi: Gli investitori possono vendere le singole azioni ad altri investitori, oppure possono rivendere le Unità di creazione all'ETF. Inoltre, gli ETF generalmente riscattano le Unità di Creazione dando agli investitori i titoli che compongono il portafoglio anziché i contanti. A causa della limitata rimborsabilità delle azioni dell'ETF, gli ETF non sono considerati e non possono definirsi fondi comuni di investimento.

Certificati in oro

I certificati d'oro consentono agli investitori in oro di evitare i rischi e i costi associati al trasferimento e allo stoccaggio dei lingotti fisici (come il furto, l'ampio spread tra domanda e offerta e i costi di saggiatura metallurgica) assumendo un'altra serie di rischi e costi associati al certificato stesso (come le commissioni, le spese di stoccaggio e vari tipi di rischio di credito).

Le banche possono emettere certificati d'oro per oro allocato (interamente riservato) o non allocato (in pool). I certificati d'oro non allocati sono una forma di banca a riserva frazionaria e non garantiscono un pari scambio di metallo in caso di fuga dall'oro in deposito della banca emittente. I certificati d'oro assegnati dovrebbero essere correlati a specifici lingotti numerati, anche se è difficile stabilire se una banca sta assegnando impropriamente un singolo lingotto a più di una parte.

Le prime banconote cartacee erano certificati d'oro. Furono emessi per la prima volta nel XVII secolo, quando vennero utilizzati dagli orafi in Inghilterra e nei Paesi Bassi per i clienti che tenevano depositi di lingotti d'oro in cassaforte. Due secoli dopo, i certificati d'oro cominciarono a essere emessi negli Stati Uniti, quando il Tesoro americano emise tali certificati che potevano essere scambiati con oro. Il governo degli Stati Uniti autorizzò per la prima volta l'uso dei certificati d'oro nel 1863. Il 5 aprile 1933, il governo statunitense limitò la proprietà privata dell'oro negli Stati Uniti e quindi i certificati d'oro smisero di circolare come moneta (questa restrizione fu annullata il 1° gennaio 1975). Al giorno d'oggi, i certificati d'oro sono ancora emessi da programmi di pool aurei in Australia e negli Stati Uniti, nonché da banche in Germania, Svizzera e Vietnam.

Conti in oro

Sono disponibili molti tipi di "conti" in oro. I diversi conti impongono vari tipi di intermediazione tra il cliente e il suo oro. Una delle differenze più importanti tra i conti è se l'oro è detenuto su base allocata (completamente riservata) o non allocata (in pool). I conti in oro non allocati sono una forma di banca a riserva frazionaria e non garantiscono uno scambio equo di metallo in caso di fuga dall'oro in deposito dell'emittente. Un'altra differenza importante è la forza del diritto del titolare del conto sull'oro, nel caso in cui l'amministratore del conto debba far fronte a passività denominate in oro (ad esempio a causa di una posizione corta o nuda in oro), alla confisca dei beni o al fallimento.

Molte banche offrono conti in oro in cui l'oro può essere acquistato o venduto istantaneamente, come qualsiasi altra valuta estera, su base di riserva frazionaria.[citazione necessaria] Le banche svizzere offrono un servizio simile su base completamente allocata. I conti in pool, come quelli offerti da alcuni fornitori, facilitano i crediti altamente liquidi ma non allocati sull'oro di proprietà della società. I sistemi di valuta digitale in oro funzionano come i conti in pool e consentono inoltre il trasferimento diretto di oro fungibile tra i membri del servizio. Altri operatori, invece, consentono ai clienti di creare un bailment sull'oro allocato (non fungibile), che diventa proprietà legale dell'acquirente.

Altre piattaforme forniscono un mercato in cui l'oro fisico viene assegnato all'acquirente al momento della vendita e diventa di sua proprietà legale.[citazione necessaria] Questi fornitori sono semplicemente custodi dell'oro dei clienti, che non compare nel loro bilancio.

In genere, le banche dell'oro trattano solo quantità pari o superiori a 1.000 once troy (31 kg) in conti allocati o non allocati. Per gli investitori privati, l'oro in camera blindata offre ai privati la possibilità di ottenere la proprietà di oro custodito professionalmente a partire da requisiti minimi di investimento di alcune migliaia di dollari USA o di tagli inferiori a un grammo.

Derivati, CFD e spread betting

Gli strumenti derivati, come i contratti a termine, i futures e le opzioni sull'oro, sono attualmente negoziati in varie borse del mondo e direttamente sul mercato privato (OTC). Negli Stati Uniti, i futures sull'oro sono negoziati principalmente sul New York Commodities Exchange (COMEX) e su Euronext.liffe. In India, i futures sull'oro sono negoziati sul National Commodity and Derivatives Exchange (NCDEX) e sul Multi Commodity Exchange (MCX).

Dal 2009 i detentori di futures sull'oro del COMEX hanno avuto problemi di consegna del metallo. Oltre a ritardi cronici nella consegna, alcuni investitori hanno ricevuto lingotti non corrispondenti al loro contratto per numero di serie e peso. I ritardi non sono facilmente spiegabili con la lentezza dei movimenti di magazzino, poiché i rapporti giornalieri di questi movimenti mostrano una scarsa attività. A causa di questi problemi, si teme che il COMEX non disponga di scorte d'oro sufficienti a coprire le ricevute di magazzino esistenti.

Al di fuori degli Stati Uniti, alcune società offrono la possibilità di negoziare sul prezzo dell'oro tramite contratti per differenza (CFD) o permettono di effettuare scommesse a spread sul prezzo dell'oro.

Società di estrazione dell'oro

Invece di acquistare l'oro in sé, gli investitori possono comprare le società che lo producono come azioni di società minerarie. Se il prezzo dell'oro aumenta, i profitti della società di estrazione dell'oro potrebbero aumentare e il valore della società aumenterà e presumibilmente anche il prezzo delle azioni. Tuttavia, ci sono molti fattori da tenere in considerazione e non è sempre detto che il prezzo delle azioni aumenti quando aumenta il prezzo dell'oro. Le miniere sono imprese commerciali e sono soggette a problemi quali inondazioni, cedimenti e cedimenti strutturali, nonché a cattiva gestione, pubblicità negativa, nazionalizzazione, furto e corruzione. Questi fattori possono far scendere i prezzi delle azioni delle società minerarie.

Il prezzo dei lingotti d'oro è volatile, ma le azioni e i fondi d'oro non coperti sono considerati ancora più rischiosi e volatili. Questa ulteriore volatilità è dovuta alla leva finanziaria intrinseca del settore minerario. Ad esempio, se si possiede un'azione di una miniera d'oro i cui costi di produzione ammontano a 300 dollari per oncia troy (9,6 dollari al grammo) e il prezzo dell'oro è di 600 dollari per oncia troy (19 dollari/g), il margine di profitto della miniera sarà di 300 dollari. Un aumento del 10% del prezzo dell'oro a 660 dollari per oncia troy (21 dollari/g) farà salire il margine a 360 dollari, il che rappresenta un aumento del 20% della redditività della miniera e probabilmente un aumento del 20% del prezzo dell'azione. Inoltre, con prezzi più alti, un maggior numero di once d'oro diventa economicamente conveniente da estrarre, consentendo alle aziende di aumentare la produzione. Al contrario, i movimenti azionari amplificano anche i cali del prezzo dell'oro. Ad esempio, un calo del 10% del prezzo dell'oro a 540 dollari per oncia troy (17 dollari/g) ridurrà il margine a 240 dollari, il che rappresenta un calo del 20% della redditività della miniera e probabilmente un calo del 20% del prezzo dell'azione.

Per ridurre questa volatilità, alcune società minerarie coprono il prezzo dell'oro fino a 18 mesi in anticipo. In questo modo la società mineraria e gli investitori si espongono meno alle fluttuazioni del prezzo dell'oro a breve termine, ma riducono i rendimenti quando il prezzo dell'oro è in crescita.

Analisi fondamentale

Gli investitori che utilizzano l'analisi fondamentale analizzano la situazione macroeconomica, che comprende gli indicatori economici internazionali, come i tassi di crescita del PIL, l'inflazione, i tassi di interesse, la produttività e i prezzi dell'energia. Analizzano inoltre la domanda e l'offerta annuale di oro a livello mondiale.

Oro contro azioni

La performance dei lingotti d'oro viene spesso paragonata a quella delle azioni come diversi strumenti di investimento. L'oro è considerato da alcuni come una riserva di valore (senza crescita), mentre le azioni sono considerate come un ritorno sul valore (cioè una crescita derivante dall'aumento anticipato del prezzo reale più i dividendi). Le azioni e le obbligazioni ottengono i migliori risultati in un clima politico stabile, con forti diritti di proprietà e poche turbolenze. Il grafico allegato mostra il valore del Dow Jones Industrial Average diviso per il prezzo di un'oncia d'oro. Dal 1800, le azioni hanno costantemente guadagnato valore rispetto all'oro, in parte grazie alla stabilità del sistema politico americano. Questo apprezzamento è stato ciclico, con lunghi periodi di sovraperformance delle azioni seguiti da lunghi periodi di sovraperformance dell'oro. Il Dow Industrials ha raggiunto un rapporto di 1:1 con l'oro nel 1980 (alla fine del mercato orso degli anni Settanta) e ha continuato a registrare guadagni per tutti gli anni Ottanta e Novanta. Il picco del prezzo dell'oro del 1980 coincise anche con l'invasione dell'Afghanistan da parte dell'Unione Sovietica e con la minaccia dell'espansione globale del comunismo. Il rapporto ha raggiunto il suo massimo il 14 gennaio 2000, con un valore di 41,3, e da allora è sceso bruscamente.

Un'argomentazione che ne consegue è che, nel lungo periodo, l'elevata volatilità dell'oro rispetto alle azioni e alle obbligazioni significa che l'oro non mantiene il suo valore rispetto alle azioni e alle obbligazioni:

Per fare un esempio estremo, mentre un dollaro investito in obbligazioni nel 1801 varrebbe quasi mille dollari nel 1998, un dollaro investito in azioni nello stesso anno varrebbe più di mezzo milione di dollari in termini reali. Nel frattempo, un dollaro investito in oro nel 1801 varrebbe, nel 1998, appena 78 centesimi.

Uso della leva finanziaria

Gli investitori possono scegliere di fare leva sulla loro posizione prendendo in prestito denaro a fronte delle loro attività esistenti e poi acquistando o vendendo oro in conto con i fondi prestati. La leva finanziaria è anche parte integrante del trading di derivati sull'oro e di azioni di società minerarie non coperte. La leva finanziaria o i derivati possono aumentare i guadagni dell'investimento, ma aumentano anche il rischio di perdita del capitale in caso di inversione di tendenza.

Caricamento...
Swap lungo [[ data.swapLong ]] punti
Swap corto [[ data.swapShort ]] punti
Spread min [[ data.stats.minSpread ]]
Spread medio [[ data.stats.avgSpread ]]
Dimensione di contratto min [[ data.minVolume ]]
Dimensione minima dello step [[ data.stepVolume ]]
Commissione e Swap Commissione e Swap
Leva Leva
Orari di trading Orari di trading

* Gli spread forniti riflettono la media ponderata nel tempo. Sebbene Skilling tenti di fornire spread competitivi durante tutti gli orari di negoziazione, i clienti devono tenere presente che questi possono variare e sono suscettibili alle condizioni di mercato sottostanti. Quanto sopra è fornito a solo scopo indicativo. Si consiglia ai clienti di controllare gli annunci di notizie importanti sul nostro Calendario Economico, che possono comportare, tra l'altro, l'allargamento degli spread.

Gli spread di cui sopra sono applicabili in normali condizioni di negoziazione. Skilling si riserva il diritto di modificare gli spread di cui sopra in base alle condizioni di mercato come da 'Termini e Condizioni'.

Trade [[data.name]] con Skilling!

Dai un'occhiata al settore delle materie prime! Diversificare con un'unica posizione.

  • Trade 24/5
  • Requisiti di margine minimo
  • Gli spread più stretti
  • Piattaforma facile da usare
Registrati

FAQs

Quali sono le differenze tra oro e argento?

+ -

L'oro e l'argento sono due dei metalli più scambiati al mondo, ma comprenderne le differenze è un compito complesso e in continua evoluzione. L'oro è spesso visto come un investimento sicuro, poiché il suo valore di solito rimane alto anche quando altri mercati fluttuano . Al contrario, l'argento può essere più volatile a causa dei suoi numerosi usi industriali, quindi negoziarlo con i CFD comporta un rischio maggiore rispetto all'investimento in oro.

Tuttavia, alcuni trader di metalli preziosi trovano ancora vantaggi nel negoziare l'argento rispetto all'oro : la domanda di argento industriale può portare a fluttuazioni dei prezzi che presentano opportunità per investitori esperti. In definitiva, le differenze tra oro e argento dipendono in gran parte dalle rispettive condizioni di mercato; mentre uno potrebbe guadagnare in una volta, l'altro potrebbe guadagnare in modo significativo in un'altra.

Quanto oro è disponibile?

+ -

Quando si tratta di risorse auree, la quantità disponibile oggi nel mondo può variare notevolmente. Le stime vanno da 165.000 tonnellate a oltre 2 milioni di tonnellate, rappresentando l'oro che è sia accessibile che inaccessibile. Ciò che è certo è che l'oro continua a essere un bene prezioso e il suo valore oscilla con le forze di mercato. L'estrazione mineraria e la prospezione dell'oro rimangono attività molto redditizie a causa del valore intrinseco dell'oro.

Infatti, l'oro è stato utilizzato fin dall'antichità come valuta e ancora ha un certo significato nelle economie moderne con paesi come la Cina che guidano la carica.Sebbene l'oro possa non essere estratto e scambiato tanto quanto altre materie prime come petrolio o grano, l'oro disponibile rimane significativo sia dal punto di vista economico che culturale in tutto il mondo.

Come scambiare oro?

+ -

Coloro che vogliono scambiare oro hanno alcune opzioni; potresti acquistare oro fisico come monete e lingotti, utilizzare futures e opzioni o optare per il trading di contratti per differenza (CFD). I CFD sono essenzialmente un accordo tra due parti che stabiliscono quanto denaro verrà scambiato a seconda di come cambia il prezzo di un asset (in questo caso l'oro).

Utilizzando i CFD quando fai trading sull'oro, beneficerai della possibilità di sfruttare la tua posizione, ovvero che puoi aprire una posizione più ampia rispetto al solo capitale, ma vale la pena notare che il rischio più elevato associato richiede un'attenta considerazione.Detto questo, il trading sull'oro può essere un ottimo modo per ottenere esposizione sia al potenziale di rialzo che al rischio di ribasso del possesso di titoli fisici oro a una frazione del costo.

Perché fare trading su [[data.name]]

Sfrutta al massimo le fluttuazioni dei prezzi, indipendentemente dalla direzione in cui oscilla il prezzo. Senza restrizioni di capitale derivanti dall'acquisto dell'asset crypto sottostante.

CFD
Materie Prime
chart-long.svg

Sfrutta l'aumento dei prezzi delle criptovalute (vai long)

green-check-ico.svg
green-check-ico.svg
chart-short.svg

Sfrutta il calo dei prezzi delle criptovalute (vai short)

green-check-ico.svg
leverage-ico.svg

Fai trading con la leva

green-check-ico.svg
trade-ico.svg

Fai trading sulla volatilità

green-check-ico.svg
commissions-ico.svg

Nessuna commissione
Solo spread bassi

green-check-ico.svg
risk-ico.svg

Gestisci il rischio con gli strumenti disponibili sulla piattaforma
Possibilità di impostare i livelli di take profit e stop loss

green-check-ico.svg