expand/collapse risk warning

I CFD comportano un elevato rischio di rapida perdita di capitale a causa della leva finanziaria. Il 71% degli account perde denaro nel trading di CFD con questo provider. Comprendi i CFD e valuta il tuo rischio.

I CFD sono strumenti complessi e comportano un alto rischio di rapida perdita di denaro a causa della leva. Il 71% degli account di investitori al dettaglio perde denaro quando effettua trading di CFD con questo fornitore. Dovresti prima valutare se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre l'elevato rischio di perdere i tuoi fondi.

Il 71% degli investitori al dettaglio perde denaro facendo trading di CFD con questo fornitore.

Forex Trading

Mercato Forex: come funziona? | Skilling.com

ROI: questa immagine mostra la cartamoneta in diverse valute.

Immagina questo: stai pianificando una vacanza all'estero e devi cambiare la valuta del tuo paese con quella utilizzata a destinazione. Vai alla tua banca locale, cambi i tuoi soldi e vai avanti con la tua giornata. Ma ti sei mai fermato a interrogarti sull'intricata rete di transazioni e partecipanti che avvengono nel mercato dei cambi ogni secondo di ogni giorno?

Il mercato Forex è il mercato finanziario più grande del mondo, con un volume di scambi giornaliero superiore a 6 trilioni di dollari. Ma chi sono gli attori di questo mercato e come funziona? Analizziamolo:

Curious about Forex trading? Time to take action!
Use our free demo account to practise trading 70+ different Forex pairs without risking real cash
Iscrizione

Mercato Forex: come funziona?

Analizziamo come funziona il mercato Forex:

  • Trading di coppie di valute: nel mercato Forex, le valute fisiche non vengono scambiate. Invece, le valute sono scambiate in coppie, come la sterlina (GBP) e il dollaro statunitense (USD). I trader speculano sulla direzione futura di queste coppie di valute. Acquistano una coppia di valute se credono che la valuta base si apprezzerà rispetto alla valuta quotata e la vendono se pensano il contrario.
  • Realizzare profitti: l’obiettivo è trarre profitto dall’apprezzamento o dal deprezzamento di una valuta rispetto a un’altra. Se un trader ritiene che la sterlina si rafforzerà rispetto al dollaro statunitense, acquisterà la coppia GBP/USD. In realtà non stanno comprando sterline o vendendo dollari; esprimono invece un punto di vista sul tasso di cambio tra le due valute. Se la sterlina si rafforza effettivamente, possono vendere la coppia per ottenere un profitto.
  • Acquisto e vendita simultanei: è importante capire che ogni transazione nel mercato Forex comporta l'acquisto simultaneo di una valuta e la vendita di un'altra. Quindi, se acquisti la coppia GBP/USD, stai acquistando sterline e vendendo dollari statunitensi allo stesso tempo.
  • Trading da casa: grazie alla tecnologia moderna, chiunque può fare trading sul Forex da casa. Tutto ciò di cui hai bisogno è un conto di trading con un broker come Skilling che opera nel mercato Forex.
  • Orari di mercato: il mercato Forex funziona principalmente quasi 24 ore al giorno, cinque giorni alla settimana, ad eccezione dei fine settimana. Tuttavia, alcuni broker come Skilling consentono il trading Forex durante i fine settimana. Ciò lo rende altamente accessibile per i trader di tutto il mondo.
  • Liquidità e spread: il mercato Forex è il mercato più liquido al mondo, il che significa che le valute possono essere acquistate e vendute in grandi quantità senza incidere in modo significativo sul loro prezzo. Questa elevata liquidità spesso si traduce in spread più bassi (la differenza tra il prezzo di acquisto e di vendita) rispetto ad altri mercati, rendendolo più conveniente per i trader.

Storia del mercato Forex

La storia del mercato Forex è affascinante e ricca di cambiamenti economici e politici.

Ecco una breve panoramica:

Sistema gold standard: prima della prima guerra mondiale, le valute erano ancorate ai metalli preziosi, principalmente oro e argento. Questo era noto come il sistema Gold Standard. Il valore di una valuta era determinato dalla sua quantità specifica di oro o argento.

Sistema di Bretton Woods: dopo la seconda guerra mondiale, il sistema Gold Standard è crollato. Nel 1944, i rappresentanti di 44 nazioni si incontrarono a Bretton Woods, nel New Hampshire, per ideare un nuovo sistema monetario. L'accordo di Bretton Woods ha portato alla creazione di tre organizzazioni internazionali per facilitare l'attività economica mondiale:

  1. Fondo monetario internazionale (FMI): promuovere la cooperazione monetaria globale e garantire la stabilità finanziaria.
  2. Accordo generale sulle tariffe doganali e sul commercio (GATT): per regolare il commercio internazionale.
  3. Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (BIRS): fornire prestiti per progetti di ricostruzione e sviluppo.

Sotto il sistema di Bretton Woods, il dollaro USA ha sostituito l’oro come standard per le valute internazionali. Il valore delle altre valute era ancorato al dollaro USA, che era convertibile in oro a un tasso fisso. Ciò ha reso il dollaro USA la principale valuta di riserva mondiale.

Fine del sistema di Bretton Woods: Tuttavia, questo sistema non è riuscito a sostenersi. Nel 1971, il presidente degli Stati Uniti Richard Nixon annunciò la sospensione “temporanea” della convertibilità del dollaro in oro, ponendo fine di fatto al sistema di Bretton Woods. Questo evento viene spesso definito "Shock Nixon".

Mercato Forex moderno: dopo Bretton Woods, le valute sono diventate fluttuanti, il che significa che i loro valori non erano più legati all’oro o al dollaro USA. Invece, i valori valutari sono determinati dalle dinamiche della domanda e dell’offerta nel mercato Forex internazionale. Ciò ha segnato l’inizio del moderno mercato Forex come lo conosciamo oggi.

Tipi di mercati Forex

Il mercato Forex è diviso in tre tipologie principali: mercati spot, forward e futures. Ciascun tipo funziona in modo leggermente diverso e ha scopi diversi.

  1. Mercato Forex spot: questo è il tipo più semplice di mercato Forex. Nel mercato spot, le valute vengono acquistate e vendute "sul posto", il che significa che le operazioni vengono regolate immediatamente, o "sul posto". Il tasso di cambio al quale viene effettuata la transazione è chiamato tasso di cambio spot. Il mercato spot rappresenta una parte significativa del commercio valutario e coinvolge partecipanti chiave come banche commerciali, di investimento e centrali, nonché operatori, broker e speculatori. Le grandi banche commerciali e di investimento svolgono un ruolo importante nelle operazioni a pronti, commerciando non solo per se stesse ma anche per i propri clienti.
  2. Mercato Forex a termine: il mercato a termine, invece, si occupa di contratti per scambi di valuta che avverranno in una data futura. Questi contratti specificano l'importo della valuta da scambiare, il tasso di cambio e la data futura dello scambio. Lo scopo principale del mercato a termine è quello di proteggersi dai futuri rischi valutari. Ad esempio, una società americana che prevede di pagare un fornitore britannico in sterline tra sei mesi potrebbe stipulare un contratto a termine per acquistare sterline a un tasso specificato per proteggersi dalla possibilità che la sterlina si apprezzi nel frattempo. Tuttavia, i mercati a termine non dispongono di scambi centralizzati e sono relativamente illiquidi a causa della partecipazione di due sole parti. Inoltre, esiste il rischio di controparte: il rischio che l'altra parte non rispetti il ​​contratto.
  3. Mercato Forex dei futures: i mercati dei futures sono simili ai mercati a termine in termini di funzionalità di base: entrambi si occupano di scambi di valuta destinati a verificarsi in futuro. Tuttavia, la differenza cruciale è che i contratti futures sono negoziati su borse centralizzate. Ciò elimina il rischio di controparte, poiché lo scambio garantisce il completamento dell'operazione. I contratti futures sono standardizzati in termini di quantità e data di regolamento, rendendoli più liquidi rispetto ai contratti forward. Sono comunemente utilizzati da speculatori e hedger che desiderano trarre vantaggio dalle fluttuazioni dei prezzi o proteggersi da potenziali variazioni dei prezzi nel mercato valutario.

Chi controlla il mercato Forex?

Ecco alcuni dei principali partecipanti al mercato Forex:

  1. Banche commerciali: queste entità svolgono un duplice ruolo. Forniscono ai propri clienti un canale per partecipare al mercato e anche commerciare per proprio conto. I trading desk proprietari all’interno di queste banche speculano per realizzare profitti. Dopo la crisi finanziaria del 2008, il trading proprietario si è ridotto a causa della maggiore avversione al rischio, ma esiste ancora, soprattutto nei paesi meno regolamentati.
  2. Hedge fund: questi sono i principali speculatori sul mercato, con i fondi macro globali e i fondi valutari che sono i più attivi. Possono gestire grandi posizioni di mercato e sono partecipanti chiave nel mercato Forex.
  3. Trader al dettaglio: si tratta di trader individuali che solitamente accedono al mercato tramite un broker al dettaglio. Con piccole somme di denaro, possono aprire un conto di trading e utilizzare la leva.
  4. Fondi sovrani: fondi di investimento di proprietà statale che gestiscono la ricchezza di un paese e investono in vari mercati. Questi fondi, tipicamente presenti in paesi con grandi afflussi di valuta estera come il Qatar o il Kuwait, gestiscono importi enormi e potrebbero avere un impatto significativo sul mercato Forex.
  5. Società commerciali proprietarie: queste aziende assumono singoli trader per scambiare il denaro della società e condividere una parte dei profitti. I trader beneficiano di strumenti professionali, di una rete di colleghi trader e di un’allocazione di capitale che può raggiungere importi significativi per i trader di successo.
  6. Società di trasferimento/rimessa di denaro: aziende come Western Union e MoneyGram utilizzano il mercato Forex per facilitare le transazioni transfrontaliere. Acquistano e vendono valute per consentire trasferimenti di denaro internazionali.
  7. Società commerciali: le società multinazionali come Apple o Toyota si impegnano nel trading Forex per pagare beni e servizi e per gestire il rischio associato alle fluttuazioni valutarie.
  8. Governi e banche centrali: le banche centrali come la Federal Reserve americana e la Banca centrale europea scambiano valute per bilanciare i tassi di cambio e controllare l’inflazione. Le loro azioni possono influenzare in modo significativo i valori delle valute.

Ricorda: sebbene il mercato Forex offra grandi opportunità, comporta anche rischi significativi. È fondamentale comprendere le dinamiche del mercato e disporre di un solido piano di trading e di gestione del rischio prima di immergersi.

Questo articolo è offerto a scopo informativo generale e non costituisce un consiglio di investimento. Tieni presente che attualmente Skilling offre solo CFDs.

Curious about Forex trading? Time to take action!
Use our free demo account to practise trading 70+ different Forex pairs without risking real cash
Iscrizione